Cinghiale in fricassea ricetta secondi selvaggina

CINGHIALE IN FRICASSEA RICETTA SECONDI SELVAGGINA

Con questa ricetta ho voluto azzardare, mi sono buttata ed è andata bene, è davvero buono il cinghiale in fricassea.

Fino ad oggi ho preparato sempre il coniglio in fricassea, ma bisogna azzardare di tanto in tanto e così ho fatto.

Il risultato è stato più che soddisfacente e anche le mie figlie lo hanno mangiato con gusto.




 

Potrebbe essere un’ottima idea per una cena tra amici, ma ricordate che per cucinare il cinghiale occorre molta pazienza, dobbiamo iniziare già il giorno prima.

Comunque provate anche le altre mie ricette con il cinghiale che trovate sul blog.

Ma vediamo come si prepara e cosa occorre.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 750 g di cinghiale
  • 500 ml di brodo di carne
  • 1 limone e mezzo
  • 2 tuorli d’uova
  • 1 scalogno
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

PER LA MARINATURA:

  • vino rosso
  • cipolla
  • sedano
  • bacche di ginepro
  • pepe in grani
  • coriandolo o altre spezie a vostro piacere

Passiamo alla preparazione della ricetta

CINGHIALE IN FRICASSEA RICETTA SECONDI SELVAGGINA

La prima operazione da farsi quando si prepara il cinghiale e la marinatura.

Poniamo il nostro pezzo di selvaggia nel vino rosso con le varie spezie, la cipolla, il sedano.

Lasciamolo così fino al giorno dopo.

Trascorso il tempo della marinatura, prendiamo il nostro pezzo di cinghiale e tagliamolo a pezzetti ; poniamoli in una padella con mezzo limone tagliato a spicchi.

A fiamma alta rigiriamolo spesso e facciamogli perdere l’acqua; se necessario buttarla via di volta in volta.

A questo punto eliminiamo gli spicchi di limone e poniamo i nostri pezzi di cinghiale in un piatto, nel mentre nella nostra padella lasciamo soffriggere in 6 cucchiai di olio lo scalogno tritato.

Uniamoci poi il cinghiale e facciamolo rosolare da tutte le parti, poi versiamo il brodo e facciamolo cuocere per 2 ore e mezza, con coperchio e rigirandolo di tanto in tanto.

Una volta pronto, togliamo dal fuoco e poggiamo il cinghiale su un piatto e nel brodo e condimento rimasto nella pentola uniamoci i tuorli d’uovo e il succo del limone.

Rimettiamo al fuoco e rassodiamo il sughetto, mescolandolo.

Uniamo al sugo i pezzi di cinghiale e mescoliamo bene, in modo che tutti i pezzi siano completamente ricoperti.

Serviamo il cinghiale in fricassea ancora caldo e raccogliete i consensi dei vostri commensali.

 

Cinghiale in fricassea ricetta secondi selvaggina

Cinghiale in fricassea ricetta secondi selvaggina


Vi consiglio di provare anche le ricette secondi di carne delle mie colleghe blogger:


Load More
Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.





Cucina Casareccia

About Cucina Casareccia

Mamma blogger che ama cucinare per la sua famiglia e ama condividere le sue ricette supercollaudate

2 thoughts on “Cinghiale in fricassea ricetta secondi selvaggina

  1. Ricetta particolare davvero, e molto invitante 🙂

Ciao! Ti va di lasciarmi un commento per farmi sapere se ti è piaciuta?