Dorayaki dolce di origine giapponese

Da molto tempo assieme a mia figlia Greta abbiamo provato a preparare i famosi dorayaki, i dolci preferiti di Doraemon, il gatto robot protagonista del cartone animato giapponese che anch’io guardavo quando ero piccola.

Dopo varie ricette prese da libri e siti web, quella che più ci è piaciuta è questa di Sonia Peronaci, la mitica!! Io sono una sua fan, è a lei che devo la creazione del mio blog. Il suo impasto dei dorayaki,  risulta molto molto spumoso, profumato e sono buonissimi.

Prima di passare alla ricetta volevo informarvi sulla storia di questi dolci.

In principio i dorayaki venivano serviti singolarmente, ma poi dal 1900 in poi si preparano in coppia, uniti da uno strato di anko, una marmellata giapponese a base di fagioli azuky che non si trovano facilmente qui in Italia, così si è rimediato utilizzando la crema al cioccolato spalmabile.

Ma bando alle ciance, passiamo alla ricetta, così anche voi potrete gustare di questi buoni dolci.

INGREDIENTTI PER 6 DORAYAKI:

  • 150 g di farina 00
  • 60 ml di acqua
  • 80 g di zucchero
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci da 4/5 grammi
  • 30 g di miele
  • 1 pizzico di sale

Passiamo alla preparazione della ricetta dolci

DORAYAKI RICETTA DOLCI DI ORIGINE GIAPPONESE

 

Dividiamo gli albumi dai tuorli.

Montiamo a neve gli albumi con un pizzico di sale.

Quando sarà ben sodo e bianco aggiungere lo zucchero ma in tre volte, quindi 2 cucchiai alla volta.

Quando lo zucchero sarà ben amalgamato, aggiungiamo i tuorli sempre uno alla volta e mai prima che il precedente non sia ben amalgamato.

Dopo le uova aggiungiamo a filo il miele e poi l’acqua sempre con le fruste in funzione.

Poi aggiungiamo la farina con il lievito, ma setacciandoli prima.

Per non smontare il composto spumoso, mescoliamo con una frusta non elettrica o una spatola con movimenti dal basso verso l’alto.

Ora passiamo alla cottura.

Occorre utilizzare una padella antiaderente altrimenti ungere con un pezzetto di burro.

Per dargli una forma più tonda possibile, ho utilizzato un coppapasta che ho appoggiato nella padella e poi al centro ho versato un mestolo scarso di composto.

Se necessario possiamo passare un po’ di burro anche all’interno del coppapasta.

A fuoco bassissimo ho fatto cuocere per 5 minuti e poi ho eliminato il coppapasta e ho girato il dorayaki.

Non è un’operazione semplice, il primo quasi sicuramente andrà buttato, ma con molta calma vedrete che piano piano riuscirete a ricavare dei dorayaki tondi e non bruciati.

Una volta pronti spalmiamo una fetta con la crema al cioccolato spalmabile e richiudiamo poi con un’altra fetta.

 

Allora come sono? Non saranno bellissimi ma sicuramente buonissimi!!!

Scrivete qui nei commenti se vi sono piaciuti, anche se non vi sono piaciuti, le critiche, se costruttive, fanno piacere.

Dorayaki dolce di origine giapponese

Dorayaki dolce di origine giapponese


Provate anche le ricette delle mie colleghe blogger


Something is wrong.
Instagram token error.
Load More

Cucina Casareccia

About Cucina Casareccia

Mamma blogger che ama cucinare per la sua famiglia e ama condividere le sue ricette supercollaudate

2 thoughts on “Dorayaki dolce di origine giapponese

  1. che bella recetta ! 🙂

Ciao! Ti va di lasciarmi un commento per farmi sapere se ti è piaciuta?