Pitta chicchiulata

PITTA CHICCHIULATA

Pitta chicchiulata una ricetta tipica calabrese di mare, molto semplice da preparare e tolte le ore di lievitazione, possiamo affermare che è anche piuttosto veloce.

Ricetta che ho preso dal libro libro di cucina di Alba Allotta dedicato alla Cucina Calabrese di mare e che è piaciuta tantissimo a tutta la mia famiglia, letteralmente sfornata e mangiata!!

Una ricetta secondi o piatto unico ideale anche per un pic nic, una festa a buffet, ma anche da portare in spiaggia e gustarla sotto l’ombrellone, perchè possiamo mangiarla anche fredda.

In questa ricetta utilizziamo i capperi sotto sale calabresi, capperi ricchi di gusto, ideali dare più sapore alle nostre ricette esaltandone il sapore e gusto.

Ma vediamo cosa occorre

INGREDIENTI PER 4/6 PERSONE:

  • 500 g di farina
  • 25 g di lievito
  • 50 g di strutto
  • 500 g di pomodori pelati
  • 150 g di tonno sott’olio
  • 50 g di acciughe sotto sale
  • 100 g di olive nere snocciolata
  • 2 cucchiai di capperi sotto sale
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 ciuffo di basilico (facoltativo)
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

Passiamo alla preparazione della ricetta

PITTA CHICCHIULATA

Sciogliamo il lievito in 200 ml di acqua tiepida; a parte setacciamo la farina, inseriamola in una ciotola, aggiungiamo lo strutto, un pizzico di sale e amalgamiamo il tutto.

Versiamo l’acqua con il lievito e impastiamo per alcuni minuti, durante la lavorazione, incorporiamo altri 50 ml di acqua, un po’ alla volta e procediamo a fasi alterne, sbattendo energicamente la pasta e stirandola con le mani, fino a ricavare un impasto liscio morbido ed elastico. Occorrerà lavorarlo per almeno 20 minuti.

Raccogliamo l’impasto a palla e adagiamolo in una ciotola infarinata, pratichiamoci sopra un taglio a croce e copriamo con un cannovaccio. Facciamo lievitare almeno per un paio di ore in un luogo tiepido.

1

Nel frattempo prepariamo il ripieno, che dovrà raffreddare un po’.

Facciamo imbiondire lo spicchio d’aglio schiacciato, in padella, con qualche cucchiaio di olio; aggiungiamo i pomodori pelati schiacciati con una forchetta, le foglie di basilico (se è stagione), un pizzico di sale, pepe e facciamo cuocere per 15 minuti, con il coperchio.

Intanto che il sugo cuoce, puliamo le acciughe eliminando il sale, la lisca e tagliuzzandole un pochino, mettiamo in ammollo per almeno 10 minuti,  in acqua e aceto, i capperi per dissalarli ; facciamo sgocciolare il tonno, prepariamo le olive.

Una volta che il sugo è pronto, lasciamolo raffreddare per 10 minuti, poi uniamoci le acciughe, il tonno, i capperi e le olive, mescoliamo e lasciamo coperto.

2

Trascorse le due ore di lievitazione, riprendiamo il nostro impasto. Dividiamolo in due parti, una un po’ più grande dell’altra, perchè una ci servirà per la base e l’altra per ricoprire.

Quindi stendiamo la pasta per la base in una sfoglia piuttosto sottile e ricaviamone un cerchio (o quasi).

Foderiamo una teglia imburrata e infarinata (oppure ricoperta con carta da forno) con il disco di pasta, ricoprendo anche i bordi; versiamo dentro il sugo preparato.

3

Stendiamo anche il secondo impasto e ricopriamo la pitta sigillando bene i bordi riprendendo la pasta dai bordi e arrotolandola.

4

Ungiamo la superficie con un poco d’olio e inforniamo la pitta chicchiulata a 180° per 45 minuti in forno ventilato, se avete quello statico infornate a 200° per 45 minuti.

Una volta pronta sforniamo e lasciamola riposare per 15 minuti prima di servirla o di tagliarla a fette.

Vederete che bontà e che figurone se la servirete per una festa a buffet.

Pitta chicchiulata

Pitta chicchiulata

Con questa ricetta partecipo al Contest

Farina D.O.C. – E.T.

ECCELLENZE & TERRITORIO del blog Cucinare Chiacchierando

Contest farina d.o.c.

Cucina Casareccia

About Cucina Casareccia

Mamma blogger che ama cucinare per la sua famiglia e ama condividere le sue ricette supercollaudate

Ciao! Ti va di lasciarmi un commento per farmi sapere se ti è piaciuta?