Risotto alla campidanese


Campidano è la parte pianeggiante del sud della Sardegna tra Cagliari e Oristano dove si produce di tutto, soprattutto i Malloreddus alla campidanese, degli gnocchi conditi con sugo e salsiccia.

Ma ci sono anche importanti risaie e producono un ottimo vino il Campidano, appunto, che prende il nome dalla zona.

Devo ringraziare per queste informazioni la mia amica sarda Natascia; anche lei ha un blog bellissimo più del mio, cliccate sul sito e vedrete se non ho ragione!

Ritornando alla ricetta c’è da dire che viene preparata soprattutto in occasione di banchetti di nozze, infatti è considerata regale.

Per me è ideale anche per un pic-nic anche se un po’ meno regale, perchè siccome può essere gustata anche fredda possiamo prepararla in anticipo e mangiarla su un prato.

Ma vediamo cosa occorre.

INGREDIENTI PER 6/8 PERSONE:

  • 600 g di riso meglio il Vialone nano
  • 400 g di polpa di manzo
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 200 ml di passata grossa di pomodoro
  • 1 foglia di alloro
  • 3 uova
  • 100 g di pecorino grattugiato
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pangrattato
  • prezzemolo

Passiamo alla preparazione della ricetta primi piatti

RISOTTO ALLA CAMPIDANESE

La prima cosa da fare è  mettere al fuoco l’acqua per il riso.

Quando bolle salarla, buttare il riso e quando è al dente scolarlo e lasciarlo raffreddare.

Nel frattempo tritiamo la cipolla, lo spicchio d’aglio, il prezzemolo nella quantità di un cucchiaio e facciamo soffriggere in 3 cucchiai di olio, unendo la foglia di alloro intera, così da poterla eliminare successivamente.

Tagliamo anche a piccoli pezzi la polpa di manzo e quando il trito sarà imbiondito uniamoci la carne.

Mescoliamo con un cucchiaio di legno e dopo che la carne avrà preso colore su tutti i lati, uniamoci il passato di pomodoro e mescoliamo.

Eliminiamo la foglia di alloro, aggiungiamo il sale e lasciamo cuocere per 20 minuti coperto.

Trascorso il tempo togliamo la carne dal sugo e conserviamola da parte.

Nella salsa aggiungiamo il riso ormai raffreddato;

In un piatto sbattiamo le uova e uniamole al riso mescolato al sugo, aggiungendo anche il pecorino.

Mescolare il tutto, in modo che risulti ben amalgamato.

Prendiamo la nostra pirofila e ungiamola su tutte le pareti con l’olio, spolverizziamola poi con il pangrattato.

Stendiamo poi il riso anche sui lati.

Disponiamo poi al centro i pezzetti di carne lasciati da parte e ricopriamo il tutto con altro riso e poi spolverizziamo con il pangrattato.

Irroriamo con un filo d’olio e mettiamo in forno per un’ora a 180° fino a che la superficie risulti appena abbrustolita.

Possiamo servirlo immediatamente o anche tiepido o freddo.

Posso assicurarvi che in qualsiasi modo lo portiate in tavola sarà un successo.

Risotto alla campidanese

Risotto alla campidanese

Questa ricetta partecipa al Contest Rice Food Blogger 2018 – Chef Giuseppina Carboni” presentato da Parmigiano Reggiano

      

          

Cucina Casareccia

About Cucina Casareccia

Mamma blogger che ama cucinare per la sua famiglia e ama condividere le sue ricette supercollaudate

Ciao! Ti va di lasciarmi un commento per farmi sapere se ti è piaciuta?