Sfinci natalizie tradizione siciliana


Siete mai stati in Sicilia nel periodo di Natale? Io no, ma un giorno ci andrò, perchè ho scoperto che hanno un menù natalizio ricchissimo e questa che oggi vi presento è una delle tante.

Le sfinci vengono preparate per la vigilia dell’Immacolata; le famiglie si riuniscono per dare il via al periodo natalizio.

Le sfinci di Natale sono semplici da preparare e sono buonissime; sono fritte, ma sono senza uova.

Ci sono delle varianti che cambiano da luogo a luogo, c’è chi inserisce dei pezzetti di cioccolato, oppure inserisce i semi di anice e chi ancora li ricopre con il miele e non con lo zucchero.

Voi provatele e scrivetemi quale vi piace di più.

Qui troverete me che preparo questa ricetta su RTV38 a Tadà

La dose che qui ho riportato è per circa 50 sfinci, quindi se non avete da regalarle a tutti, potete anche dimezzare le dosi.

 

Ma vediamo cosa occorre.

INGREDIENTI:

  • 1 kg di farina 0
  • 500 g di patate lesse
  • 5 cucchiai di Marsala
  • 1 bustina di vanillina
  • sale
  • 25 g di lievito di birra
  • 1 tazza di latte
  • olio di semi di arachidi per friggere
  • zucchero
  • cannella

Passiamo alla preparazione della ricetta dolci

SFINCI NATALIZIE TRADIZIONI SICILIANE

In una ciotola inseriamo la farina e uniamoci le patate lesse passate al setaccio; mi raccomando questa è un’operazione importante per evitare di ritrovarvi pezzetti di patate nell’impasto.

Oltre alla farina e alle patate inseriamo anche il Marsala, il lievito sciolto nella tazza di latte, la vanillina, un pizzico di sale e se gradite l’ingrediente variante.

Iniziamo a lavorare l’impasto aggiungendo l’acqua necessaria per ottenere una pastella molle.

Impastiamola energicamente, fino a quando non risulterà quasi filante.

Copriamola e lasciamola lievitare per 3 ore circa, comunque, fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume.

Quando la lievitazione sarà avvenuta, mettiamo al fuoco una padella con abbondante olio e quando sarà caldo, ma non bollente, iniziamo la frittura.

Con un cucchiaio da te o mezzo cucchiaio, prendiamo un po’ di pastella e lasciamola cadere nell’olio, cercando di formare una pallina. Possiamo anche utilizzare un cucchiaio, ma risulterebbero troppo grandi e si rischia di avere l’interno crudo e l’esterno bruciato.

Quando risulteranno dorate togliamole dall’olio e poggiamole su carta assorbente e senza farle raffreddare, ripassiamole nello zucchero a cui abbiamo aggiunto della cannella in polvere.

Serviamole calde possibilmente; se già sapete che non le gusterete subito, non passatele dopo la cottura nello zucchero, ma poco prima di servirle scaldatele per pochi minuti nel microonde e solo allora inseritele nello zucchero e cannella.

Spero vi piacciano e mi farebbe piacere se commentando questo articolo mi dareste la vostra opinione.

 

Sfinci natalizie tradizione siciliana

Sfinci natalizie tradizione siciliana


Con questa ricetta partecipo alla staffetta di Natale, domani andiamo a casa di Barbara Fanelli ecco il suo Blog Accidentaccio sulle ali della fantasia Vi aspetta!!

L'immagine può contenere: cielo, albero, spazio all'aperto e sMS

 


Provate anche le ricette di Natale, delle mie colleghe blogger:



Cucina Casareccia

About Cucina Casareccia

Mamma blogger che ama cucinare per la sua famiglia e ama condividere le sue ricette supercollaudate

Ciao! Ti va di lasciarmi un commento per farmi sapere se ti è piaciuta?