Sfinci natalizie tradizione siciliana

Siete mai stati in Sicilia nel periodo di Natale? Io no, ma un giorno ci andrò, perchè ho scoperto che hanno un menù natalizio ricchissimo e questa che oggi vi presento è una delle tante.

Le sfinci vengono preparate per la vigilia dell’Immacolata; le famiglie si riuniscono per dare il via al periodo natalizio.

Le sfinci di Natale sono semplici da preparare e sono buonissime; sono fritte, ma sono senza uova.

Ci sono delle varianti che cambiano da luogo a luogo, c’è chi inserisce dei pezzetti di cioccolato, oppure inserisce i semi di anice e chi ancora li ricopre con il miele e non con lo zucchero.

Voi provatele e scrivetemi quale vi piace di più.

Qui troverete me che preparo questa ricetta su RTV38 a Tadà

La dose che qui ho riportato è per circa 50 sfinci, quindi se non avete da regalarle a tutti, potete anche dimezzare le dosi.

Ingredienti e preparazioni per la ricetta Sfinci natalizie tradizioni siciliane

per circa 50 sfinci:

  • 500 g di patate lesse
  • 1 kg in farina 0
  • 5 cucchiai di Marsala
  • 1 bustina di vanillina
  • sale
  • 25 g di lievito di birra
  • 1 tazza di latte
  • olio di semi di arachidi per friggere
  • zucchero
  • cannella

In una ciotola inserire la farina e unirci le patate lesse passate al setaccio; mi raccomando questa è un’operazione importante per evitare di ritrovarvi pezzetti di patate nell’impasto.

Oltre alla farina e alle patate versare anche la Marsala, il lievito sciolto nella tazza di latte, la vanillina, un pizzico di sale e se si preferisce l’ingrediente variante.

Iniziare a lavorare l’impasto aggiungendo l’acqua necessaria per ottenere una pastella molle.

Impastare energicamente, fino a quando non risulterà quasi filante.

Coprirla e lasciarla lievitare per 3 ore circa, comunque, fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume.

Sfinci natalizie tradizioni siciliane

Quando la lievitazione sarà avvenuta, mettere al fuoco una padella con abbondante olio e quando sarà caldo, ma non bollente, iniziare a friggere.

Con un cucchiaino da te o mezzo cucchiaio, prendere un po’ di pastella e lasciarla cadere nell’olio, cercando di formare una pallina.

E’ possibile anche utilizzare un cucchiaio, ma risulterebbero troppo grandi e si rischia di avere l’interno crudo e l’esterno bruciato.

Sfinci natalizie tradizioni siciliane

Quando risulteranno dorate toglierle dall’olio e poggiarle su carta assorbente e senza farle raffreddare, ripassarle nello zucchero a cui si sarà aggiunto della cannella in polvere.

Servirle calde possibilmente; se già si sa che non si gusteranno subito, non passarle dopo la cottura nello zucchero, ma poco prima di servirle scaldarle per pochi minuti nel microonde e solo allora inserirle nello zucchero e cannella.

Segui la mia pagina Facebook e il mio profilo Instagram per le dirette.

Sfinci natalizie tradizione siciliana
Sfinci natalizie tradizione siciliana


Cucina Casareccia

Sono Maria Rosaria a cui piace chiacchierare soprattutto in cucina di cucina, raccontare di cibo e di come è importante prepararlo in casa per avere sempre ricette gustose e sane. Se non lo si può preparare in casa allora occorre comprare con consapevolezza e leggere l'etichetta con esattezza!

2 commenti

  1. Veramente ottimi

    1. Ti ringrazio 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.