Quando raccogliere le bacche di mirto selvatico

Quando raccogliere le bacche di mirto selvatico

Quando raccogliere le bacche di mirto selvatico per il loro utilizzo.

Il mirto è una pianta molto antica, molto rustica e di facile propagazione. E’ una specie spontanea tipica della macchia meditterranea e in Italia è molto diffusa al Sud e nelle isole. La regione con maggior presenza di piante di mirto è la Sardegna dove utilizzano le bacche per la produzione del liquore di mirto.

Ma l’uso delle bacche non si limita alla sola produzione del liquore visto le numerose proprietà officinali e aromatiche della pianta.

Il mirto è chiamato anche mortella in alcune regioni, come Lazio e Campania e si utilizzava per aromatizzare la mortadella (sembra che questo insaccato debba il suo nome proprio alla mortella).

Quando raccogliere le bacche di mirto selvatico

Quando si raccoglie il mirto

La pianta di mirto fiorisce nei mesi estivi e la raccolta delle bacche avviene nel periodo tra Novembre e Gennaio.

Però il periodo di piena maturazione, quindi il momento migliore per la raccolta è Dicembre, quando il mirto non è troppo “cotto”.

Al momento della raccolta le bacche si presentano opache perché ricoperti dalla pruina, una cera prodotta dai frutti stessi a protezione dei raggi ultravioletti e dalla eccessiva disidratazione; quindi sostanza essenziale.

E’ facile riconoscere le bacche con la pruina, infatti la sua presenza rende il mirto di un colore nero-blu opaco. In mancanza il colore si presenta come un nero quasi metallizzato. Una differenza netta anche al gusto.

La raccolta avviene una sola volta all’anno e a mano per non rovinare la pianta e questo naturalmente si ripercuote sulla velocità di raccolta, anche se un raccoglitore esperto può raccogliere dai 7 ai 10 chili di bacche in un’ora; naturalmente dipende anche dalla grandezza della pianta. 

Una pianta con almeno 10 anni di vita e che cresce in un microclima fertile può produrre circa 15 – 20 chili di bacche per raccolto.

Ma dove si possono trovare le piante di mirto e le sue bacche?

Se si possiede un mirteto, si ha, sotto casa, la possibilità di raccogliere le bacche, oppure si può andare in giro tra i boschi dove il mirto cresce in modo selvatico e procurarsi bacche fresche.

Per poter produrre il liquore di mirto occorre lavorare le bacche entro uno o due giorni dalla raccolta, in modo che non perdano colore, aroma e sapore.

Quando raccogliere le bacche di mirto selvatico

Seguimi su Facebook e Instagram per altre ricette e notizie.

Cucina Casareccia

Sono Maria Rosaria a cui piace chiacchierare soprattutto in cucina di cucina, raccontare di cibo e di come è importante prepararlo in casa per avere sempre ricette gustose e sane. Se non lo si può preparare in casa allora occorre comprare con consapevolezza e leggere l'etichetta con esattezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.