Sagra olio a bassa acidità


 

 

Per una food blogger come me cucinare è “necessario” come è necessario utilizzare prodotti di qualità e qual è un prodotto che non deve mai mancare in cucina e deve esaltare le nostre ricette? Ma l’olio!

L’olio deve essere versatile in cucina, da poter utilizzare a crudo, sulla carne, sul pesce, sulle verdure, sulla pasta e non tutti hanno questa qualità, ma ho trovato che l’olio Sagra bassa acidità ha questa versatilità.

E comunque è dagli anni ’90 che quest’olio esiste, fin da subito Sagra ha capito l’importanza di scrivere in etichetta Bassa Acidità anche se il concetto era conosciuto inizialmente da pochi.

 

Mi sa che non tutti sanno cosa vuol dire Bassa Acidità?

Anch’io inizialmente non lo sapevo 😉

La Bassa Acidità è uno dei parametri che indica la qualità del prodotto, più basso è il suo valore, più alta è la qualità dell’olio.

Un olio con una bassa Acidità è garanzia di olive sane e spremute immediatamente dopo la raccolta – di solito entro 24 ore- sinonimo quindi di un processo produttivo curato e seguito con attenzione in tutte le sue fasi.

Un valore aggiunto dell’olio Sagra bassa acidità è che è composto da oli con provenienza 100% italiana.

Dai riflessi oro e colore limpido; dal profumo di olive verdi, di media intensità, dalle connotazioni erbacee; dal gusto morbido e vellutato, armonico, sapido, inizialmente dolce e con note amare e piccanti che si svelano successivamente, ben dosate; dal gusto vegetale, con richiami al carciofo e alle erbe di campo.

Quindi una volta che si è capito come è importante utilizzare l’olio Sagra bassa acidità, non dobbiamo fare altro che andarlo a comprare (disponibile nel formato 750ml e 1l) e iniziare ad utilizzarlo in cucina.

Per esempio, io ho preparato il tacchino arrosto e voi su quale carne lo utilizzereste?

Provatelo su un buon piatto di spaghetti aglio e olio e peperoncino, una vera bontà!

E siccome in casa mia, anzi sulla mia tavola, non manca mai una sana ciotola di insalata, come non condirla con un buon olio come Sagra bassa acidità.

Sono curiosa di sapere come utilizzerete questo olio italiano; scrivetemi nei commenti e se potete inviatemi delle foto, le pubblicherò sul blog.

Sagra olio a bassa acidità
Sagra olio a bassa acidità


Cucina Casareccia

Sono Maria Rosaria a cui piace chiacchierare soprattutto in cucina di cucina, raccontare di cibo e di come è importante prepararlo in casa per avere sempre ricette gustose e sane. Se non lo si può preparare in casa allora occorre comprare con consapevolezza e leggere l'etichetta con esattezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.