Arista di maiale alla Toscana Blog Cucina Casareccia
Arista di maiale alla Toscana

ARISTA DI MAIALE ALLA TOSCANA

Arista di maiale alla Toscana

Ecco un secondo piatto toscano facile da preparare anche se non proprio veloce.

E’ una ricetta ottima da gustare sia calda che fredda. Tagliata sottile, sottile, può essere servita anche come antipasto insieme a crostini e affettati, ricoperta da una salsa di cipolle.

Ma vediamo cosa occorre per preparare la ricetta

ARISTA DI MAIALE ALLA TOSCANA

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 1 Kg di arista di maiale (quadrello)
  • 2 spicchi d’aglio
  • rametti di rosmarino
  • olio
  • sale e pepe

Passiamo alla preparazione della ricetta

Quando acquistate l’arista potete comprare anche quella già pronta, già legata, per intenderci.

Se invece comprate il quadrello allora spuntate le ossa all’arista e steccatela con l’aglio tagliato a filetti e con ciuffetti di rosmarino (cioè praticate sulla carne, con un coltellino a lama appuntita, dei piccoli e profondi tagli in modo da farvi entrare bene le erbe aromatiche); condite la carne con sale e pepe e legatela con uno spaghino per farle mantenere la forma durante la cottura.

Dovete fare questa operazione anche se comprate quella già legata, lavorando sotto la rete.

1

Ungete una teglia con un po’ d’olio, mettervi l’arista, cospargetela ancora con un po’ d’olio versato a filo e passatela in forno alla temperatura di 220° sul termostato lasciandovela per circa 20 minuti.

Quando la superficie è ben dorata, abbassate un poco la temperatura e fate cuocere la carne ancora per un’ora e 15 minuti circa, rigirandola di tanto in tanto.

Sfornatela, affettatela, disponetela su un piatto da portata e servitela.

E’ ottima sia gustata calda che fredda.

Arista di maiale alla Toscana
Arista di maiale alla Toscana

 

[wdi_feed id=”1″]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cucina Casareccia

Sono Maria Rosaria a cui piace chiacchierare soprattutto in cucina di cucina, raccontare di cibo e di come è importante prepararlo in casa per avere sempre ricette gustose e sane. Se non lo si può preparare in casa allora occorre comprare con consapevolezza e leggere l'etichetta con esattezza!

Articoli consigliati

0 commenti

  1. Questa va benissimo! Kiss!

Ciao! Ti va di lasciarmi un commento per farmi sapere se ti è piaciuta?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Omelette al formaggio ricetta secondi
Omelette al formaggio ricetta secondi

OMELETTE AL FORMAGGIO RICETTA SECONDI Sapete la differenza tra frittata è omelette? L'omelette non viene mai girata in padella, deve...

Chiudi

Il box degli articoli precedenti è realizzato con upPrev plugin.