CASATIELLO NAPOLETANO

CASATIELLO

Questa è una tipica ricetta napoletana che si prepara a Pasqua.

Ha un ripieno non proprio leggero…ma è talmente buono che si può fare uno strappo alla regola, è Pasqua!!!!

Se riuscirete a farlo avanzare anche per Pasquetta, vedrete come sarà utile al picnic…faranno a gara per accaparrarsi l’ultimo pezzo 😉

Il casatiello napoletano, è la mitica ricetta da preparare assolutamente con lo strutto che fa da padrone nell’impasto del pane e poi tutto il ripieno di affettati vari…insomma una bomba a cui non si può rinunciare!

Ma perchè Casatiello?

Perchè deriva va formaggio/cacio in napoletano cas’ e quindi casatiello 😉


Ma vediamo cosa occorre per fare il

CASATIELLO NAPOLETANO


INGREDIENTI PER UN CASATIELLO DI 2 KG.

Per preparare la base di pasta di pane:

700 g di farina 0

350 g di lievito madre o 12 g di lievito di birra

400 g. di acqua

2 cucchiaini di sale

1 cucchiaino di zucchero

Per il ripieno:

700 g. di affettati vari ( salame nostrano, salame piccante, provolone dolce, provolone piccante, prosciutto cotto, pancetta tesa, capocollo, pecorino)

5 cucchiai di strutto

8 g di pepe

5 uova


Procediamo alla preparazione del

CASATIELLO NAPOLETANO


Preparare l’impasto.

In una ciotola inseriamo il lievito madre o il cubetto di lievito di birra, l’acqua, lo zucchero (se si utilizza il lievito madre evitare lo zucchero) e sciogliamo il tutto. Aggiungiamo la farina e impastare un po’ e poi aggiungere il sale.

Impastare bene fino ad ottenere un impasto compatto e liscio. Lasciare riposare per la lievitazione tutta la notte.

La mattina seguente tagliamo a pezzetti tutti gli affettati e pesiamone 700 g. La quantità naturalmente potete variarla, se vi piacciono meno o in più.

Potete anche variare gli affettati, se non vi piace il capocollo per esempio sostituitelo con il prosciutto crudo. Questo vale anche con gli altri.

Ritorniamo, quindi al procedimento, tagliamo a dadini gli affettati.

Io ho aggiunto anche i cigoli ricavati dalla preparazione dello strutto.

Prendiamo l’impasto, rimpastiamolo un pochino aggiungendo un po’ di farina se necessario. Prendiamo lo strutto (quello che ho utilizzato è strutto di un giorno, quindi non molto solido) e poniamone sull’impasto 5 cucchiai. Nel mescolare l’impasto e lo strutto, quest’ultimo  dovrà essere completamente assorbito.

Stendiamo l’impasto e aggiungiamo il pepe e se occorre il sale. Ricordate che aggiungeremo gli affettati già salati, quindi regolatevi con il sale.

Impastiamo bene fino a quando il pepe non sarà omogeneo su tutto l’impasto e ristendiamolo per inserire i pezzetti degli affettati.

Mescoliamo bene il tutto in modo che non ci siano parti piene o parti vuote di pezzetti.

Prendiamo uno stampo per casatiello ( assomiglia a quello del ciambellone) e inseriamo l’impasto mettendo le uova crude lavate e asciugate sulla superficie, schiacciandole leggermente.

Copriamolo con un cannovaccio pulito e lasciamolo lievitare in un posto caldo per almeno 8 ore.

Trascorse le 8 ore accendiamo il forno a 200° e quando è caldo inforniamo il casatiello per circa 2 ore.

Poi la cottura dipende anche dai gusti, a me piace molto cotto, con la crosta croccante. Se a voi piace invece, meno cotto, dopo 1 ora e 30 minuti iniziate a controllare se all’interno sia cotto.

Ed ecco come si presenta IL CASATIELLO uscito dal forno.

Sono sicura che sarà un successone!

Segui anche la mia pagina Facebook e il mio profilo Instagram 😉

CASATIELLO
CASATIELLO

Cucina Casareccia

Sono Maria Rosaria a cui piace chiacchierare soprattutto in cucina di cucina, raccontare di cibo e di come è importante prepararlo in casa per avere sempre ricette gustose e sane. Se non lo si può preparare in casa allora occorre comprare con consapevolezza e leggere l'etichetta con esattezza!

Articoli consigliati

Ciao! Ti va di lasciarmi un commento per farmi sapere se ti è piaciuta?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: