Limoncello fatto in casa

Chi non conosce il limoncello!!

Chi è stato a Sorrento oppure ad Amalfi ha sicuramente comprato una bottiglia di questo eccezionale digestivo come ricordo.

Ma ormai la sua preparazione si può fare anche se non si utilizzano i limoni (femminello) di Sorrento, magari non avrà lo stesso sapore, me è pur sempre buono.

Le ricette per prepararlo sono davvero varie e chissà qual è l’originale, ma fatto sta che in casa mia sono anni che si prepara nella stessa maniera ed è sempre piaciuto e siccome usiamo anche regalarlo, è sempre stato ben accetto.

C’è un amico di famiglia, che abita vicino casa e spesso viene a farci visita e immancabilmente non rifiuta mai un bicchierino di limoncello, anzi male se dovessi dimenticare di offrirglielo 😉

Una cosa importante da fare è utilizzare limoni biologici, cercare di trovare qualcuno che abbia un albero in giardino o sul balcone che non usi fertilizzanti.

I miei limoni provengono dall’albero del vicino di casa di mia madre, non sono molto grandi, ma sono ottimi.


Ed ecco la mia ricetta per preparare il limoncello.

INGREDIENTI PER 1 LITRO DI LIMONCELLO

500 ml di alcool 96°

500 ml di acqua

300 g di zucchero

65 g di bucce di limone


Passiamo alla preparazione della ricetta

LIMONCELLO FATTO IN CASA


Lavare e asciugare i limoni; con un pelapatate togliere la buccia, ma solo la parte gialla.

Pesare la quantità di bucce che necessitano per la preparazione del limoncello.

Inserire le bucce di limone in un barattolo che possa chiudersi ermeticamente e unirci l’alcool.

Lasciar macerare le bucce; di solito io le lascio cinque giorni, ma anche tre bastano.

Comunque è possibile verificare se il tempo trascorso è sufficiente, in questo modo: le bucce di limone devono risultare chiare e se spezzandole con le dita facciano click.

Quando saranno trascorsi i giorni necessari inserire in una pentola l’acqua con lo zucchero e mettere al fuoco; mescolare e lasciare sciogliere completamente lo zucchero.

Occorre far raffreddare completamente l’acqua con lo zucchero prima di utilizzarla;

Quando poi sarà fredda versarci, filtrandolo, l’acool con le bucce di limone;

Mescolare e versare, con l’aiuto di un imbuto, nelle bottiglie.

Lasciar riposare il limoncello nelle bottiglie per almeno dieci giorni prima di assaggiarlo.

Servitelo come digestivo dopo un pranzo o una cena, oppure potrebbe essere un’idea regalo per i tuoi amici.

Seguimi anche su Facebook e Istagram, così da essere sempre aggiornato sulle mie attività.

Limoncello fatto in casa

Cucina Casareccia

About Cucina Casareccia

Mamma blogger che ama cucinare per la sua famiglia e ama condividere le sue ricette supercollaudate

Ciao! Ti va di lasciarmi un commento per farmi sapere se ti è piaciuta?