Sfinci natalizie tradizione siciliana del Blog Cucina Casareccia

Sfinci natalizie tradizione siciliana

Sfinci natalizie tradizione siciliana

Siete mai stati in Sicilia nel periodo di Natale? Io no, ma un giorno ci andrò, perchè ho scoperto che hanno un menù natalizio ricchissimo e questa che oggi vi presento è una delle tante.

Le sfinci vengono preparate per la vigilia dell’Immacolata; le famiglie si riuniscono per dare il via al periodo natalizio.

Le sfinci di Natale sono semplici da preparare e sono buonissime; sono fritte, ma sono senza uova.

Ci sono delle varianti che cambiano da luogo a luogo, c’è chi inserisce dei pezzetti di cioccolato, oppure inserisce i semi di anice e chi ancora li ricopre con il miele e non con lo zucchero.

Voi provatele e scrivetemi quale vi piace di più.

Qui troverete me che preparo questa ricetta su RTV38 a Tadà

La dose che qui ho riportato è per circa 50 sfinci, quindi se non avete da regalarle a tutti, potete anche dimezzare le dosi.

Ingredienti e preparazioni per la ricetta Sfinci natalizie tradizioni siciliane

per circa 50 sfinci:

  • 500 g di patate lesse
  • 1 kg in farina 0
  • 5 cucchiai di Marsala
  • 1 bustina di vanillina
  • sale
  • 25 g di lievito di birra
  • 1 tazza di latte
  • olio di semi di arachidi per friggere
  • zucchero
  • cannella

In una ciotola inserire la farina e unirci le patate lesse passate al setaccio; mi raccomando questa è un’operazione importante per evitare di ritrovarvi pezzetti di patate nell’impasto.

Oltre alla farina e alle patate versare anche la Marsala, il lievito sciolto nella tazza di latte, la vanillina, un pizzico di sale e se si preferisce l’ingrediente variante.

Iniziare a lavorare l’impasto aggiungendo l’acqua necessaria per ottenere una pastella molle.

Impastare energicamente, fino a quando non risulterà quasi filante.

Coprirla e lasciarla lievitare per 3 ore circa, comunque, fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume.

Sfinci natalizie tradizioni siciliane

Quando la lievitazione sarà avvenuta, mettere al fuoco una padella con abbondante olio e quando sarà caldo, ma non bollente, iniziare a friggere.

Con un cucchiaino da te o mezzo cucchiaio, prendere un po’ di pastella e lasciarla cadere nell’olio, cercando di formare una pallina.

E’ possibile anche utilizzare un cucchiaio, ma risulterebbero troppo grandi e si rischia di avere l’interno crudo e l’esterno bruciato.

Sfinci natalizie tradizioni siciliane

Quando risulteranno dorate toglierle dall’olio e poggiarle su carta assorbente e senza farle raffreddare, ripassarle nello zucchero a cui si sarà aggiunto della cannella in polvere.

Servirle calde possibilmente; se già si sa che non si gusteranno subito, non passarle dopo la cottura nello zucchero, ma poco prima di servirle scaldarle per pochi minuti nel microonde e solo allora inserirle nello zucchero e cannella.

Segui la mia pagina Facebook e il mio profilo Instagram per le dirette.

Sfinci natalizie tradizione siciliana
Sfinci natalizie tradizione siciliana


Cucina Casareccia

Sono Maria Rosaria a cui piace chiacchierare soprattutto in cucina di cucina, raccontare di cibo e di come è importante prepararlo in casa per avere sempre ricette gustose e sane. Se non lo si può preparare in casa allora occorre comprare con consapevolezza e leggere l'etichetta con esattezza!

Articoli consigliati

2 commenti

  1. Antonella

    Veramente ottimi

Ciao! Ti va di lasciarmi un commento per farmi sapere se ti è piaciuta?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Busiate con tonno e pomodorini Pachino
Busiate con tonno e pomodorini Pachino

Un primo piatto molto saporito, parola delle mie tre figlie e marito, ne ho fatte troppo poche secondo loro, la...

Chiudi

Il box degli articoli precedenti è realizzato con upPrev plugin.