Gelato alla rosa

Gelato alla rosa, un gelato profumato, gustoso, dove si utilizzano i fiori eduli, i petali di rose; tutti quelli che hanno un giardino o un terrazzo hanno almeno una pianta di rose.

Ecco ogni volta che nasce una rosa, non occorrerà buttare via i petali, ma raccoglierli e se non si utilizzano subito, si possono congelare.

Ogni tipo di rosa va bene, l’importante è che non siano trattate; naturalmente più la rosa è profumata più profumato sarà il gelato.

Sfruttando il profumo delle rose si può realizzare un dessert dal gusto delicato e raffinato.

Comunque sul blog ci sono altre ricette di gelati

Gelato alla rosa ricetta


Di seguito gli ingredienti per circa 1 kg di gelato:

circa 30 petali di rose

250 ml di panna da montare già zuccherata

3 tuorli d’uovo

40 ml di Kirsch o altro liquore

200 ml di latte intero

150 g di zucchero

una stecca di vaniglia

500 ml di acqua


Come fare il gelato alla rosa senza gelatiera


Mettere al fuoco una pentola in cui si sarà versata l’acqua e lo zucchero; portare ad ebollizione fino a quando lo zucchero sarà completamente sciolto.

Togliere dal fuoco e immergere i petali di rose e la stecca di vaniglia, che andrà aperta al centro per far fuoriuscire i semini e una maggiore essenza.

Lasciar macerare per tre ore con il coperchio.

Gelato alla rosa
Gelato al profumo di rose
Gelato alla rosa
Gelato al profumo di rose
Gelato alla rosa
Gelato al profumo di rose

Una volta trascorse le tre ore, mettere i tuorli d’uovo in un pentolino a parte, romperli con un mestolo e unirvi lo sciroppo con i petali di rose e vaniglia, filtrandolo.

Mettere al fuoco e far scaldare per 10 minuti, dopodichè farlo completamente raffreddare.

Gelato alla rosa
Gelato al profumo di rose
Gelato alla rosa
Gelato al profumo di rose
Gelato alla rosa
Gelato al profumo di rose

Una volta raffreddato lo sciroppo, unirvi il liquore, la panna liquida e il latte; mescolare delicatamente.

Versare il tutto in una vaschetta, coprire e porre in freezer per almeno 3 ore; io ho preferito l’intera notte.

Gelato alla rosa
Gelato al profumo di rose
Gelato alla rosa
Gelato al profumo di rose

Il gelato fatto in casa senza gelatiera con i fiori eduli è pronto da gustare.

Lo si può servire anche con dei ciuffetti di panna montata.

Segui la mia pagina Facebook e il mio profilo Instagram, potrai seguire le mie dirette.

Gelato alla rosa
Gelato al profumo di rose

Cosa mettere sul gelato o cosa abbinare

Anche se il gelato è fatto in casa ha sempre bisogno di quel tocco in più per renderlo più appetibile agli occhi e al palato; cosa si può utilizzare per far ciò?

  • Topping

Occorre sempre avere in casa una scorta di topping di qualsiasi gusto, al cioccolato, al caramello, al pistacchio, alla frutta ecc…

Un gelato rivestito da questa striscia di colore e sapore diventerà irresistibile.

  • Cereali, muesli e frutta secca

In casa c’è sempre una scatola di cereali o di muesli per la colazione, ma perché non utilizzarli anche per guarnire il gelato fatto in casa? Le papille gustative impazziranno all’unione del fresco e del croccante.

Anche se si ha della frutta secca e si trita grossolanamente, il risultato sarà lo stesso.

  • Alcolici

Servire il gelato alla fine di una cena accompagnato o affogato da alcuni alcolici lo renderanno perfetto soprattutto per una serata elegante.

Quelli più idonei sono il rum, la vodka, il Grand Marnier e gli amari.

E’ possibile utilizzare anche il vino, soprattutto quello rosso; abbinarlo sia a gelati che sorbetti è ottimo.

Cucina Casareccia

Sono Maria Rosaria a cui piace chiacchierare soprattutto in cucina di cucina, raccontare di cibo e di come è importante prepararlo in casa per avere sempre ricette gustose e sane. Se non lo si può preparare in casa allora occorre comprare con consapevolezza e leggere l'etichetta con esattezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.