Passato di verdure in pentola a pressione

Passato di verdure in pentola a pressione


Una ricetta primi piatti, che oltre a farci riciclare verdure che abbiamo in frigo da un bel po’, è anche buonissima per rimetterci in forma, magari dopo un periodo di feste, dove abbiamo mangiato a più non posso. 😉

Le verdure che non voglio mai far mancare nel passato di verdure sono le bietole, mi piace tanto il loro sapore.

Ma vediamo come lo preparo.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 3 patate
  • 3 carote
  • 4 foglie di bietola
  • 2 pomodori maturi
  • 1 costa di sedano
  • 1/2 cipolla
  • formaggio grana grattugiato
  • sale
  • olio extravergine d’oliva

 

Passiamo alla preparazione della ricetta primi piatti

PASSATO DI VERDURE IN PENTOLA A PRESSIONE

Puliamo e laviamo bene tutte le verdure. Tagliamole a pezzi e inseriamole nella pentola a pressione.

Riempiamo d’acqua la pentola fino al limite, aggiungiamo il sale, mescoliamo e chiudiamo la pentola.

Lasciamo cuocere a fiamma alta fino a che non si udirà il caratteristico fischio, a quel punto, abbassiamo la fiamma al minimo e lasciamo cuocere ancora per 15 minuti.

1

Una volta spenta la fiamma lasciamo fuoriuscire tutto il vapore, togliamo il coperchio della pentola a pressione e con un frullatore ad immersione o altro elettrodomestico frulliamo tutte le verdure, frulliamo bene in modo che non restino piccoli pezzetti.

Irroriamo il tutto con olio extravergine d’oliva e mescoliamo.

Versiamo il passato di verdure nel piatto da portata e cospargiamolo di grana grattugiato, serviamo caldissimo e con degli ottimi crostini di pane.

Passato di verdure in pentola a pressione
Passato di verdure in pentola a pressione


2 thoughts on “Passato di verdure in pentola a pressione

  1. Grazie per la ricetta. Sono un neofita della pentola a pressione. Quando ho letto di riempire fino al segno limite la pentola ho pensato che fosse un po’ troppa.
    Io ho una pentola da 5 litri e per avere un buon passato coprirei le verdure ed aggiungerei 150 ml, non di più.
    Che cosa ne pensa? Di nuovo grazie
    Antonio

    1. Ciao Antonio! Va benissimo anche come usi fare tu, diciamo che a noi piace un po’ più liquido il passato, ma se si vuole più denso è bene aggiungere meno acqua. Usiamo mettere molto i crostini nel passato, quindi preparandolo meno denso, ci fa gustare al meglio il pane. 😉 Grazie a te per il tuo commento molto utile!!!

Ciao! Ti va di lasciarmi un commento per farmi sapere se ti è piaciuta?