Frittata di piselli


Un ottimo secondo piatto o anche piatto unico se si fa accompagnare da una fresca insalata; è davvero buona, gustosa e anche semplice da preparare.

Ho utilizzato i piselli surgelati, ma secondo me il risultato sarà ancora migliore se si utilizzano piselli freschi, ma aspetterò la stagione giusta.

Come spezia ho utilizzato del rosmarino fresco, ma se piace di più si può inserire del prezzemolo fresco.

Ma vediamo cosa occorre.

INGREDIENTI PER 6 PERSONE:

  • 750 g di piselli
  • 6 uova
  • 1 scalogno
  • 1 bicchiere di brodo (facoltativo)
  • olio extravergine d’oliva
  • olio di semi di arachidi per friggere
  • rosmarino
  • sale
  • pepe

Passiamo alla preparazione della ricetta

Frittata di piselli

Tritiamo lo scalogno e lasciamolo soffriggere in 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva, appena è dorato uniamoci i piselli sgranati.

Dopo 5 minuti di cottura versare nella padella con i piselli,  il bicchiere di brodo oppure se non ne disponete anche un bicchiere di acqua.

Lasciare cuocere per 5 minuti e aggiungere qualche ago di rosmarino, aggiungere il pepe e prima di inserire il sale assaggiare.

Mescolando di tanto in tanto lasciamo cuocere fino a che il liquido sia quasi del tutto evaporato.

Nel frattempo in una ciotola a parte sbattiamo le uova con un pizzico di sale; versiamo nelle uova sbattute i piselli cotti, mescoliamo e versiamo il tutto in una padella in cui si è fatto riscaldare l’olio di semi di arachidi.

Friggiamo la frittata girandola almeno una volta.

Quando sarà dorata da entrambi le parti poggiamola sul piatto di portata e serviamola in tavola ancora calda.

Ho avuto modo di mangiarla anche tiepida e devo dire che è altrettanto buona.

Vi è piaciuta?

Lasciatemi un commento sotto questo articolo oppure sulla mia pagina Facebook.

Frittata di piselli
Frittata di piselli


Cucina Casareccia

Sono Maria Rosaria a cui piace chiacchierare soprattutto in cucina di cucina, raccontare di cibo e di come è importante prepararlo in casa per avere sempre ricette gustose e sane. Se non lo si può preparare in casa allora occorre comprare con consapevolezza e leggere l'etichetta con esattezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.